Cerca
  • francescamister

Sai scegliere l'integratore migliore o sei influenzato dal packaging del prodotto??

Negli ultimi anni, il mercato degli integratori propone tantissimi prodotti e alternative. Si possono acquistare in farmacia, al supermercato o dall'amica patner di un network marketing. Non tutti i prodotti sono uguali e dobbiamo prestare molta attenzione a ciò che acquistiamo e assumiamo.


Vi voglio lasciare 6 regole per scegliere gli integratori.


1) Non credere nei miracoli. Se qualcuno viene a raccontarti di un prodotto che va bene per l’atleta, che fa crescere i capelli, che ti fa diventare i denti bianchi, che va bene per la donna in menopausa, che cura i tumori, che ti risolve l’insonnia, che fa tutto questo. Non crederci, perché gli integratori sono utili, ma non fanno miracoli. Sono degli aiuti che, nel caso di problematiche di salute non vanno gestiti da soli, deve essere prescritto da un medico ma, anche se lo utilizza una persona sana con un’ottica preventiva e di potenziamento della salute, deve sapere quali benefici può avere con quel integratore. Ci deve essere una descrizione tecnica e scientifica degli effetti che questa sostanza ha. Ci deve essere un dosaggio che sia benefico e non come certi prodotti che contengono tutto ma in dosi inadeguate.


2) Il prezzo. Se trovate un integratore che costa 5 volte meno della media degli integratori sul mercato, ponetevi qualche dubbio sulla qualità della materia prima, perché constatata la forma organica dell'integratore, non è possibile scendere al di sotto di un range di prezzo. Conoscere l'origine della materia prima e del trattamento subito sono fondamentali per avere certezza della qualità del prodotto.


3) Controllate, soprattutto per alcune sostanze come gli Omega 3, i certificati. Gli Omega 3 sono degli olii molto delicati, devono essere puri, non devono avere inquinanti e quindi ci devono essere dei certificati che comprovano la qualità di quel prodotto.


4) Guardate gli ingredienti. Se un integratore deve contenere supponiamo Coenzima Q10, ma se andate a guardare gli ingredienti ci sono altre 20 cose all'interno, domandatevi perché ci sono altre cose e domandatevi anche "sto prendendo un integratore solo di coenzima Q10 o c’è dentro tanto altro che non fa parte di quella lista che ho citato prima?”.


5) Anche la qualità della confezione è molto importante. Soprattutto per alcune sostanze soggette a ossidazione e che dovrebbero essere conservate secondo certi criteri, magari in blister separati o in confezioni di vetro scuro perché non siano esposti alla luce.


6) Ultimo aspetto, senza mancare di rispetto a nessuno, guardate anche chi lo vende, che sia una persona fisica in un negozio, che sia una persona fisica che incontrate, che sia qualcuno che lo vende online, cercare di capire chi è, che qualifiche ha, su che base sta consigliandovi quel prodotto.

Quindi ribadisco il concetto di affidarvi a persone esperte.

Se non trovate persone esperte, le cose che vi ho raccontato possono essere comunque utili per affrontare il discorso degli integratori con la giusta prudenza, ma anche però senza rinunciare al loro beneficio a lungo termine sulla nostra salute.



53 visualizzazioni0 commenti